La Madonna del Lume di Melara

La Madonna del Lume di Melara
A cura di Mariadele Orioli e Fausto Soffiatti
Vai ai contenuti

Menu principale:

“Figli miei, questo è il mese del Santo Rosario, mese di forte preghiera per poter sconfiggere satana, diventato ormai padrone di tante anime. Essendo Io la Sposa dello Spirito Santo, per mia intercessione potete ottenere tante grazie. Mi presento a voi con il vestito imbrattato di sangue per tutto quello che succede nella vostra terra. Per questo vi chiedo preghiere e penitenze. Il Cuore di Gesù è ferito gravemente. Vi supplico di asciugare il suo Santo Sangue con il vostro amore. Condurrò ognuno di voi al Cuore di Gesù per farvi comprendere quanto il Suo Amore è grande e infinito. Vi esorto alla presenza di questo meraviglioso colloquio silenzioso con Gesù e con me, Madre vostra. Vi prometto grazie e luce. Pregate per le vocazioni”.
NELLA CHIESA ARCIPRETALE DI SAN MATERNO VESCOVO IN MELARA (RO)
INDULGENZA PLENARIA PERPETUA E QUOTIDIANA
DAVANTI ALL'ALTARE DELLA MADRE SS.ma DEL LUME 
SUL QUALE L'IMMAGINE È RITORNATA IL 29 SETTEMBRE 2015 FESTA DEI SANTI ARCANGELI

La Sacra Immagine della Madre Ss. dell'Eterno Lume
(pittura ad olio su tela di m. 1,77 x m. 2,49)
portata a Melara (Rovigo) nella Chiesa parrocchiale di San Materno (Vescovo di Milano nel IV sec.) dal missionario Gesuita messicano Blas Arriaga nel 1780.
Una lapide annessa all'altare reca l'iscrizione dell'Indulgenza Plenaria Perpetua Quotidiana concessa nel 1780 da Papa Pio VI.


PREGHIAMO PERCHÉ LA CHIESA DI MELARA SIA RICONOSCIUTA SANTUARIO MARIANO
E AFFIDIAMO ALLA MADRE SS.MA DEL LUME 
CHI HA L'AUTORITÀ DI CHIEDERLO E DI CONCEDERLO

Scarica l'ultima "Pagina della Madonna del Lume

Melara - 8 ottobre 2017
COMUNICAZIONI

Sabato 14 ottobre 2017 alle ore 17.30, nella parrocchia San Stanislao a Palermo, dove nel 1722 è avvenuta l'apparizione della Madonna del Lume, si terrà il primo incontro per fondare l'Associazione Internazionale delle Guardie d'onore della Madre SS.ma del Lume, con la presenza di Mons. Giovanni Lanzafame.
A tutti i devoti della Madre del Lume si chiede il sostegno della preghiera. 


Si sta lavorando alla trascrizione dell'opera del gesuita padre Antonio Genovese: "La devozione di Maria Madre Santissima del Lume" (1733), curata da Orioli M., Tesè G., Agnello N., con la supervisione di Mons. Giovanni Lanzafame, mariologo. Si tratta di un'opera fondamentale, scritta dal testimone degli avvenimenti straordinari avvenuti a Palermo nel 1722 e promotore del nuovo culto che ne derivò, ora diffuso in tutto il mondo.
E-mail parrocchia: sanmaterno.melara@gmail.com Tel. parrocchia: 042589052
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu